Viaggio in Romagna: estate, autunno, inverno e primavera, quando partire?



Spiagge della Romagna

Quando partire per un Viaggio in Romagna? Qual è la stagione ideale per visitare le città, i borghi e le località turistiche di questa splendida regione? Queste sono le domande che ogni viaggiatore si pone prima di pianificare gli itinerari delle proprie vacanze e non è semplice rispondere identificando e suggerendo una stagione precisa. In ogni periodo dell’anno la Romagna offre qualcosa di particolare, fornendo spunti di approfondimento e prospettive diverse dei luoghi da visitare. Scopriamo quindi cosa fare e vedere di stagione in stagione.

La Riviera Romagnola è votata al turismo balneare ed è apprezzata per questa sua destinazione da turisti provenienti da ogni angolo d’Europa. Durante il periodo estivo le temperature sono mediamente alte e il clima è spesso afoso, quindi è naturale scegliere le zone costiere per godere della frescura della brezza marina e fare il bagno al mare. La Riviera è rinomata per l’efficienza e l’organizzazione dei caratteristi “Bagni” gli ordinati e perfettamente attrezzati stabilimenti balneari che costellano i lungomare. Altra attrattiva estiva è la vita notturna, la movida romagnola si snoda per locali notturni e pub, inoltre qui si trovano alcune delle più celebri e grandi discoteche d’Italia. Da non dimenticare, inoltre, che la Romagna ospita alcuni tra i più famosi parchi a tema d’Italia tra cui: Mirabilandia, Italia in Miniatura e Aquafan.

Il patrimonio rurale del territorio è di altissimo valore e in molte zone si producono vini e olio d’oliva di altissima qualità. Il periodo autunnale è quindi particolarmente indicato per chi ama il turismo enogastronomico, assistendo in prima persona alla vendemmia e alle fasi iniziali della produzione del vino in una delle caratteristiche aziende vinicole romagnole. Altra esperienza che è possibile vivere è quella della raccolta delle olive e la successiva molitura, gustando l’olio extravergine d’oliva appena spremuto su una fetta di pane caldo e profumato.

Terme di Punta Marina a Ravenna

Gli inverni in Romagna possono essere particolarmente rigidi, le temperature si abbassano e la nebbia spesso avvolge i caratteristici borghi romagnoli conferendo loro un’aura quasi surreale e fascinosa. D’inverno è possibile visitare quindi le cittadine osservandole in una prospettiva del tutto insolita, magari con l’effetto sempre scenografico della neve; altro spunto per una vacanza invernale sono le cure termali. Nella regione sorgono infatti numerosi stabilimenti termali e molti di essi sono rinomati per i salutari benefici per la salute, come le Terme di Punta Marina a Ravenna.

La primavera è la stagione della rinascita, la natura ritrova colori e vigore dopo l’inverno e le temperature, tornate finalmente miti, favoriscono le giornate all’aria aperta. Durante il periodo primaverile è possibile visitare con calma le città d’arte della Romagna, come Ravenna, andare alla scoperta dei borghi medievali e delle fortezze. I ponti primaverili sono inoltre un classico per molti italiani i quali, sfruttando offerte last minute e promozioni approfittano per raggiungere questi luoghi, godendo della bellezza delle città e delle attrattive delle città romagnole lontani e al riparo dal caso dell’alta stagione estiva.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Lascia un commento