Il Parco Delle Foreste Casentinesi



ragazza che fa trekking nei boschi

Trekking nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Quando pensiamo alla Romagna inevitabilmente immaginiamo i pittoreschi lungomare della Riviera, con i loro ordinati ed efficienti stabilimenti balneari, o a una tavola imbandita con tutte le gustose specialità della cucina romagnola. Forse in pochi conoscono quello che in realtà è il grande patrimonio naturalistico di questa regione; la complessità e la varietà del suo territorio sono tali da offrire infinite opportunità e spunti di approfondimento per gli amanti della natura e della vita all’aria aperta. Tra le eccellenze naturalistiche romagnole non può non essere annoverato il Parco delle Foreste Casentinesi nell’Appennino tosco-romagnolo.

Il territorio sul quale sorge il Parco delle Foreste Casentinesi ha una storia che si fa risalire fino al popolo etrusco e qui, nei pressi del Lago degli Idoli sorge uno dei siti archeologici più importanti della regione. I fitti boschi del Parco hanno fornito pregiati legnami impiegati in opere d’arte di altissimo valore come l’Opera del Duomo di Firenze o la Cupola del Brunelleschi, gli abeti che qui crescono copiosi in passato hanno fornito la base lignea per realizzare gli alberi delle navi delle flotte della Repubblica Marinara di Pisa e di quella livornese. Questi cenni storici fanno ben comprendere l’importanza di quella che oggi è una delle aree naturalistiche protette più apprezzate e frequentate d’Italia.

Una delle primarie vocazioni del Parco delle Foreste Casentinesi è il trekking; la riserva naturalistica offre una rete di ben 600 chilometri di sentieri che si snodano per fitti boschi, lungo camminamenti panoramici lungo i quali è possibile visitare santuari ed eremi pieni di misticismo e spiritualità. Tutti i sentieri sono ben documentati ed è possibile dotarsi di guide dettagliate, questo permette a chiunque, esperto o novizio del trekking, di poterli affrontare e godere al 100% delle bellezze e dei tesori di questo parco naturale di Romagna.

coppia di lupi

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi: flora e fauna

Una delle caratteristiche del Parco delle Foreste Casentinesi è la grande ricchezza e varietà del patrimonio faunistico. L’estensione e la diversità del territorio permetto a tante specie animali di prosperare in un habitat ideale e protetto, offrendo ai visitatori del Parco di osservarli da vicino e senza barriere. E’ possibile ammirare cervi, daini, caprioli, cinghiali, mufloni e il raro e affascinante lupo. Inoltre possono essere apprezzate oltre cento varietà di uccelli, oltre a invertebrati e anfibi.

Trekking per famiglie alla scoperta del Lupo Appenninico

Tra le attrazioni che rendono particolarmente amato questo parco naturalistico spiccano gli eventi didattici, pensati prevalentemente per bambini, ragazzi e le loro famiglie. Ne è uno splendido esempio Sulle tracce del Lupo Appeninico; si tratta di un percorso istruttivo di trekking per famiglie reso più allegro e divertente dalla presenza di asinelli sul cui dorso è possibile fare tratti del tragitto. L’iniziativa è volta a far conoscere e apprezzare la figura del lupo, sfatando magari le paure dei visitatori di più tenera età.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Lascia un commento