Calendario Sagre in Romagna



Sagra sulla Riviera Romagnola

Calendario delle migliori sagre della Romagna

La Romagna è un territorio nel quale la cultura del mangiare, e bere, bene è particolarmente sentita e dove non si disdegna la convivialità e il divertimento in grande stile. Il patrimonio enogastronomico romagnolo è piuttosto ricco e variegato e da esso sono derivate numerose sagre per celebrare alcuni degli ingredienti o delle ricette d’eccellenza di questa Regione. Andiamo quindi a scoprire le sagre in Romagna secondo il calendario, di mese in mese vedremo quali sono gli eventi più interessanti e golosi ai quali partecipare, magari pianificando una breve vacanza in questo splendido angolo d’Italia.

Gennaio – Il mese di gennaio in Romagna sembra essere stato dedicato al maiale e alle sue saporite carni con le quali qui si preparano salumi di rara bontà. A Villa Torlonia, San Mauro in Pascoli, dal 19 al 21 gennaio viene celebrata la Festa de Bagoin ma la Tora in corrispondenza della ricorrenza di Sant’Antonio Abate. Traducendo dal dialetto locale si tratta della Festa del Maiale alla Torre, si possono fare degustazioni gastronomiche e si può assistere alla lavorazione delle carni sul posto. Altra celebrazione del suino è la Festa del Maiale di Montiano, si terrà il 28 gennaio prossimo in piazza Maggiore e oltre alle degustazioni si potrà visitare un caratteristico mercatino.

Febbraio – Il mese di febbraio vede incentrate sagre e feste di paese sul tema del Carnevale. Gli appuntamenti sono davvero tanti e si tengono annualmente in varie parti della Regione. Molto seguito è il Carnevale dei Ragazzi di Granarolo Faentino, giunto quest’anno alla 65° edizione. Si tratta di una festa di origine antica ma tanto amata e giunta fino ai giorni nostri. Per le sagre a tema enogastronomico ricordiamo la Sagra del Cardo Dolce di Cervia che si tiene l’ultimo weekend del mese.

Marzo – Le Sagre di Marzo in Romagna sono prevalentemente incentrate sulla Primavera e sui prodotti di stagione; caratteristica è la Sagra della Focherina di Poggio Torriana durante la quale si accendono falò per dire addio all’inverno e dare il benvenuto alla primavera. In questa occasione si gustano vin brulè e dolci tipici. Altra Sagra caratteristica è quella della Seppia, pescata con maggiore intensità durante questo periodo dell’anno. L’evento si tiene annualmente a Pinarella, Cervia.

Aprile – Gli appuntamenti di aprile in Romagna sono ovviamente all’insegna del mangiar bene. A Cesena si tiene il Romagna Wine Festival, un evento dedicato al vino del territorio accompagnato da degustazioni e show cooking con autorevoli chef. A Cerasolo Ausa di Coriano si tiene invece il Festival dei Sapori e delle Tradizioni, una vetrina per le eccellenze enogastronomiche locali e per le attività artigiane. Interessante e ghiotta è la Sagra della Fiorentina e la Festa del Pane di Ranchio, dove si può gustare la squisita bistecca fiorentina di razza romagnola.

Maggio – La Fiorentina torna protagonista anche nelle sagre di maggio, a Portico di Romagna si tiene infatti la Sagra della Fiorentina mentre, per chi ama i gusti più decisi, a Zattaglia si celebra la Sagra del Cinghiale e a Saleducio la Sagra della Porchetta. Per ripulire il palato da gusti così sapidi si può fare un salto alla Sagra della Fragola che si tiene annualmente a Fratta Terme o alla Sagra della Ciliegia che si celebra invece a Longiano. Aria da Oktober Fest si respira a Roncadello dove si tiene Birrandello evento per degustare spumeggianti birre e hot dog.

Giugno – Con giugno inizia la stagione delle sagre romagnole estive, come la tradizionale Sagra della Rana e della Polenta di Vecchiazziano, la Sagra della Cozza di Cervia o la Sagra della Ciliegia di Civitella. In giugno, per gli amanti delle ricostruzioni storiche sono da non perdere Tempo di Medioevo a Brisighella o il suggestivo Torneo in Armatura nella fascinosa e senza tempo San Leo. Di caratura internazionale, anche se esula dalla buona tavola, è il Rimini Wellnes, fiera dedicata al fitness e alla cura del corpo.

Luglio – molte delle sagre romagnole di luglio si tengono nelle vivaci località costiere, come la Notte Rosa che coinvolge numerose cittadine della Riviera. Per gli intenditori del buon vino da non perdere a Savignano il Wine Festival o Un Mare di Vino a Rimini. A San Martino di Villafranca si celebra Pesche in Festa e in ben quattro distinte località si tiene la Festa del Cinghiale: Maciano, Tredozio, Montecoronaro e San Martino di Gattara. A Ranchio si può invece partecipare alla Rustida di Pesce, un’occasione imperdibile per gustare pesce fritto e alla griglia.

Sagre in Romagna

Agosto – Con l’alta stagione estiva le sagre romagnole non vanno in ferie, anzi. All’insegna del bere di qualità a Brisighella si tiene Calici sotto i Tre Colli, a Montecoronaro la Festa di Mezzaestate e la Sagra dell’Acquacotta. I più golosi non potranno mancare alla Sagra della Pappardella di Cinghiale a Gemmano così come alla Sagra del Buongustaio di Reda, vicino Faenza. Sapori freschi e ristoratori da gustare alla Sagra della Pera Cocomerina di Verghereto.

Settembre – Il calendario delle feste autunnali inizia in settembre con il Palio di Santa Reparata nell’omonima località, con la Sagra dell’Uva di Pieve Salutare e la Sagra della Polenta di Perticara. Ispirandosi alle tradizioni germaniche si tengono rispettivamente a Santarcangelo e Solarolo la Festa Bavarese e l’Oktober Fest nelle quali gustare ovviamente birra e sfiziosi stuzzichini. A Cotignola invece si celebra la Sagra del Vino tipico romagnolo.

Ottobre – I sapori in Romagna si fanno più intensi in autunno inoltrato, da non perdere la Fiera del Tartufo Bianco Pregiato di S.Agata Feltria o la Sagra della Castagna Conca di Montefiore Conca. Castagne e frutti di bosco sono protagonisti dell’Ottobre Palazzuolese di Palazzuolo sul Senio, così come alla Sagra dei frutti di bosco di Portico di Romagna e la Sagra della Castagna di Ranchio. Il tartufo viene celebrato anche alla omonima Sagra di Dovadola. A Riolo Terme si celebra invece il curioso evento del Capodanno Celtico.

Novembre – Con i primi freddi i sapori delle sagre di Romagna diventano più robusti come le Delizie del Porcello di Brisighella, nella stessa località si tengono Sua Maestà il Tartufo e la Sagra dell’Olio. A Granarolo Faentino si celebra annualmente la Festa Paesana Ambiente e Caccia dove protagonista assoluto sarà il Cinghiale alla Granarolese. Di impronta salutista è sicuramente Non solo Kiwi organizzata a Modigliana. A Faenza invece si ripete l’appuntamento con l’Antica Fiera di San Rocco.

Dicembre – Come è logico prevedere molte degli appuntamenti in programma per dicembre sono ispirati al Natale e alle festività di fine anno, come il Presepe di Sabbia di Ravenna, i Mercatini di Natale di Brisighella o la Rassegna di Presepi di Castrocaro. A Faenza da non perdere la golosa Sagra del Torrone o la Fiera di Santa Lucia di San Giovanni in Marignano.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Lascia un commento